Garberino Produzione Artigianale del Marranzano Siciliano

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il marranzano siciliano (scacciapensieri siciliano) u mariualu  a palermo,u marauni a catania,u ngannalaruni ad agrigento, è uno strumento che ha origini molto antiche,nell'antico impero romano, ma fu importato nel periodo tardo medievale nelle terre isolane.
           

Il marranzano siciliano (scacciapensieri siciliano) è uno strumento musicale idiofono costruito da una struttura di metallo ripiegata su se stessa a forma di ferro di cavallo in modo da creare uno spazio libero in mezzo al quale si trova una sottile lamella di metallo che da un lato è fissata alla struttura dello strumento e dall'altro lato è libera.
Il marranzano siciliano (scacciapensieri siciliano)  si suona ponendo l'estremità  con l'ancia libera poggiata sugli incisivi (senza stringere troppo altrimenti sbatte la lamella) e pizzicandolo la lamella con un dito mentre si cambia la dimensione della cavità orale per regolare l'altezza dei suoni che può avvenire anche per mezzo di diversi posizionamenti della lingua .Il marranzano siciliano (scacciapensieri siciliano) dovrebbe diventare un tutt'uno con il corpo del musicista. Bisogna però fare attenzione a non urtare la lamella contro i denti, poichè potrebbe procurare danni permanenti.

Utilizzato con i canti dei carrettieri, il marranzano siciliano (scacciapensieri siciliano)  si abbina facilmente con i pezzi in chitarra dei cantastorie siciliani, che solevano allietare le giornate del popolo ai tempi in cui né televisione né radio potevano fornire cronache e notizie. Con la sua forma certamente non comune, con un suono che difficilmente risulta armonioso alle orecchie, questo strano strumento musicale che accompagna sempre i canti popolari dei carrettieri è divenuto un simbolo spettacolare e tipico della nostra Sicilia. Il marranzano siciliano (scacciapensieri siciliano) si abbina agli altri strumenti tipici delle sonate folkloristiche, quali il fiscaleddu, ossia il flauto dritto a canna, u? bummulu, il recipiente di terracotta che emmette un suono soffiandoci dentro, e trova spazio nei pezzi strumentali d?epoca in Sicilia sin dal Seicento.
Solamente un buon suonatore riesce a far emettere dei suoni corretti, mentre chi si avventura senza cognizione di sorta ottiene solamente dei rumori sordi e strani.Espressione e immagine di esportazione, il marranzano siciliano (scacciapensieri siciliano) viene spesso abbinato in senso intimidatorio alle interpretazioni di mafia e di malavita, sconvolgendo in maniera ingiusta il valore culturale e popolare dello strumento musicale.


scacciapensieri siciliano,marranzano siciliano

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu